Crea sito

Tokonama

tokonama dettagli costruttivi schizzo di sebastian di guardo

Modular Prefab Homes – Moduli abitativi prefabbricati trasportabili per edifici (2013)

Modular Prefab Homes – prefabricated transportable modules (2013)

Ente: Marlegno s.r.l. (Bolgare – Bergamo, via delle Industrie 14, Italy)

Gruppo di progettazione:

Orazio Caruso (capogruppo), Sebastian Di Guardo

Tokonama tradotto dal giapponese significa il focolare e la sua espansione(…)in un contesto di fluidità crescente (…) verso aree trasformabili, riconoscendo e accogliendo le mutevolezze degli usi umani; nonchè l’eliminazione di ogni decorazione a favore di superfici lisce e legno naturale. G. C. Manson, F. L. Wright in the nursery,1953

Il sistema di prefabbricazione modulare TOKONAMA si riconosce come soluzione razionale tanto da un punto di vista costruttivo e di assemblaggio che da quello prettamente architettonico. La modularità non implica necessariamente la ripetizione sterile, ed ogni alloggio rappresenta fin dall’inizio una soluzione personalizzata sia nei moduli precostruiti dell’involucro sia nell’arredamento anch’esso modulare.

tokonama render di orazio caruso

Ogni cellula nata dall’assemblaggio di due o più moduli è personalizzabile ed ampliabile nel tempo in base alle esigenze di chi vi abita, semplicemente acquistando e montando altri moduli. La tecnologia utilizzata ed il sistema costruttivo consentono un’estrema praticità di trasporto in cantiere e di montaggio. Il materiale utilizzato è legno per il 95% : si salvaguarda in maniera concreta l’ambiente evitando la produzione e la futura dispersione di materiali tossici e si creano le condizioni per un reale confort termo-igrometrico interno. Per questo sistema costruttivo si è cercato di immaginare un inserimento reale sia nel paesaggio agricolo sia nel consolidato tessuto storico delle nostre città.

More informations:  europaconcorsi

tokonama 3d di sebastian di guardo

Tokonama translated from Japanese means fireside and its expansion(…)in a context of increasing fluidity (…) towards transformable areas by recognizing and receiving the mobility of human usages; as well as the elimination of every decoration on behalf of smooth surfaces and natural wood. G. C. Manson, F. L. Wright in the nursery,1953. G. C. Manson, F. L. Wright in the nursery,1953